fbpx

Ecco gli 8 consigli davvero utili

Come scegliere la fatidica data per il vostro matrimonio? Come trovare il giorno davvero ‘perfetto’ sotto tutti i punti di vista, e non solo sul calendario? Scopriamo insieme gli 8 elementi da considerare

 

l tuo fidanzato ti ha appena chiesto di sposarlo e ora stai in ebollizione per la notizia? Benvenuta a bordo: sposarsi è di sicuro il regalo più bello che potrete farvi, come ci raccontava qui chi ci è già passato. Ora arriva però la fase più emozionante ed impegnativa, legata all’organizzazione: la scelta della location, il menù, l’abito da sposa, le decorazioni. Il primissimo step rimane scegliere la fatidica data, da cui deriveranno i vari dettagli, quali, in primis, la lista degli invitati.

 

Ma come trovare il giorno davvero ‘perfetto’ sotto tutti i punti di vista, e non solo sul calendario? Moltissime coppie, quando decidono di compiere il Grande Passo, pensa a diverse opzioni che vanno dal mese in cui si sono conosciuti, a diversi fattori come il clima oppure il momento migliore per la luna di miele nella destinazione dei sogni.

Tutte considerazioni giuste. Ma nel momento in cui si deve pensare al giorno per sposarsi vanno tenuti ben presenti anche altri fattori che forse vi sembravano secondari. Per questo abbiamo deciso di girare la domanda ad una selezione delle migliori wedding planner d’Italia: sentiamo che consigli ci danno.

  1. Flessibilità, anzitutto

La scelta della data delle nozze è naturalmente una dei primi passi da compiere nell’organizzazione del proprio matrimonio – puntualizza Viviana Marfè di Blin Eventi – Wedding & Event Planner. Se esiste già una data che gli sposi non vogliono assolutamente cambiare, consiglio di muoversi con largo anticipo, soprattutto se si tratta di un weekend: nei mesi di “alta stagione” infatti giorni come sabato e venerdì sono i primi ad essere occupati nelle principali strutture.

  1. Un po’ di praticità

Molte volte si pensa di scegliere la data corrispondente al giorno in cui ci si è conosciuti o è ufficialmente iniziato il fidanzamento, così come ad un evento particolare per entrambi: il primo concerto insieme, il complenno di uno dei due…. però, se ci pensate bene, questa scelta rischia di togliere un giorno di ‘festa’ alla coppia. Un po’ come chi festeggia il compleanno il giorno di Natale: una data che rimane impressa… ma spesso si riceve un regalo solo! Cercate piuttosto un giorno che sia solo “vostro”, con un significato estremamente intimo per voi in quanto 1+1.

  1. … ma senza rinunciare al romanticismo!

Sacrosanto muoversi per tempo in base alla disponibilità dei fornitori desiderati, ma senza rinunciare alla magia di una data importante. Anche la data può essere il fil rouge del vostro matrimonio, ci avevate mai pensato?

  1. Sabato, odi et amo

Il sabato è il giorno perfetto perché non costringe voi né i vostri cari ad assentarsi dal lavoro, ma… può anche coincidere con un weekend fuori porta soprattutto nel caso di ponti e festività, senza contare che è di gran lunga la giornata più richiesta.

  1. Meglio sposarsi in estate o in inverno?

I mesi più popolari per sposarsi sono giugno, settembre e ottobre perché il tempo dovrebbe essere bellissimo all’inizio dell’estate e dell’autunno, anche se nell’ultimo anno, mi è capitato un tempo particolarmente insolito, durante alcune cerimonie ondate di caldo in inverno e freddo e pioggia d’estate. Consiglio sempre agli sposi di essere sempre attrezzati per ogni evenienza, sopratutto per il confort degli stessi sposi e degli invitati.

Ma se invece immaginate una cerimonia con sullo sfondo un romantico tramonto potreste valutare le atmosfere autunnali che si respirano a fine settembre ed ottobre. Oggi infine si fanno strada sempre più i matrimoni invernali: dicembre è senza dubbio un mese magico”. Come abbiamo visto, sposarsi in inverno è un’opzione che conquista sempre più sposi… e che dire della magia di un matrimonio celebrato sotto Natale? La scelta del matrimonio deve pensare anche agli ospiti. In genere non ci si sposa nel mese di agosto, periodo vacanziero per tanti: nei limiti del possibile, meglio evitare date che coincidano con le vacanze, a meno che non siate sicuri che i vostri testimoni e familiari stretti siano presenti per celebrare con voi.

Leave a Reply